Mammiferi

Introduzione
Cerca per specie

Cerca
Generic filters
Filter by Custom Post Type

Tutte le Schede

Best Love

Classe (Mammalia) di Vertebrati, la più evoluta del tipo dei Cordati, cui appartiene anche l’uomo.

Caratteristiche tipiche della classe sono:

  • La viviparità, ad eccezione dei Monotremi, ovipari, con sviluppo della placenta, perfezionata negli Euteri, ma presente anche nei Marsupiali;
  • La nutrizione dei piccoli mediante il latte, secreto dalle ghiandole mammarie funzionali solo per le femmine eccetto nei Monotremi. Nei mammiferi, infatti, le uova fecondate vengono gestate all’interno del corpo materno;
  • La presenza di formazioni cutanee, i peli, che in quasi tutte le specie rivestono il corpo, con le eccezioni dei Cetacei e dei Sirenii che possiedono un peloso ridottissimo;
  • La costante temperatura corporea degli animali omeotermi (omeotermia), presente in tutti tranne in alcuni gruppi inferiori che ne permette un’equilibrata stabilità termica del corpo.

I Mammiferi occupano una posizione dominante dovuta all’ elevata organizzazione e allo straordinario sviluppo psichico. Grazie all’omeotermia e alla viviparità hanno colonizzato tutti i biomi terrestri. Il comportamento dei Mammiferi è di tipo sociale a coppie o in piccoli gruppi, spesso ad elevata organizzazione strutturale. L’attività sessuale regolata da ormoni è ciclica; le femmine alternano periodi di attività (estro) a quelli di inattività riproduttiva (anestro), con periodi variabili. Le cure parentali sono lunghe e complesse. Si ha prole atta quando i piccoli diventano indipendenti molto presto (Ungulati), inetta se dipende dai genitori (Carnivori).

Le loro dimensioni variano dai 3,5 cm del mustiolo, che pesa solo 2 g, sino ai 33 m e alle 120 t di peso della balenottera azzurra. Parte dei Mammiferi è provvista di 4 arti, a cinque dita: la maggior parte delle specie è terrestre e vive al suolo o sugli alberi (o in entrambi i modi). Estremità differenti nella locomozione permettono ulteriori raggruppamenti fra le specie come i plantigradi (orso), i cui arti appoggiano su tutta la superficie palmare e plantare, i digitigradi (cane), che si appoggiano solo sulle dita, e gli unguligradi che appoggiano al suolo solo le estremità delle dita, di solito ridotte di numero fino a uno (cavallo).

La funzione dei peli è forse quella di maggiore importanza in quanto, per quasi tutte le specie genera una pelliccia e un efficiente isolamento termico. Possono cambiare periodicamente e possono variare per colore e lunghezza secondo la stagione, l’età, il sesso e la distribuzione geografica dell’animale. Con caratteristiche sessuali secondarie, può esistere un manto peloso non uniforme come criniere, barbe, etc. che assume massima pigmentazione in climi caldi e umidi. Alcuni Mammiferi sono provvisti di aculei ovvero peli a fusto cheratinizzato (riccio e istrice), così come le setole, meno robuste, e le vibrisse, sul muso, a funzione tattile. Squame (pangolini) e squame cornee (armadilli) sono particolari eccezioni.

Il cranio dei Mammiferi presenta una sensibile riduzione del numero delle ossa rispetto a quello dei Rettili. Sette vertebre cervicali compongono la colonna vertebrale eccezion fatta per i bradipi e i manati. Da evidenziare nello scheletro lo sviluppo dello sterno, una robusta spina nella scapola, la fusione delle ossa del bacino. Nei Mammiferi esiste il diaframma, che divide cavità toracica da quella addominale. Caratteristica è anche la mandibola che è costituita per ciascun ramo da un solo osso e articolata direttamente con l’osso del cranio. Denti eterodonti completano le mascelle e si differenziano in incisivi, canini, premolari e molari. Questi rappresentano importanti informazioni in merito al regime alimentare dell’animali come anche l’apparato digerente che è ben differenziato e specializzato in rapporto all’alimentazione.

Come per il denti, anche le unghie contribuiscono e non poco, alla comprensione del genere di vita di un individuo. Sono ridotte nei Pinnipedi e nei Sirenii, assenti nei Cetacei. Negli Artiodattili e nei Perissodattili esistono formazioni ossee, cornee o di ambedue i componenti, le corna, di diversa forma e natura, quasi sempre in numero pari.

In tutti e per tutti i mammiferi sono di fondamentale importanza i sensi.
L’olfatto può essere considerato di prevalente importanza negli ordini inferiori (Mammiferi macrosmatici, tipici gli Insettivori), mentre negli ordini più evoluti i vari sensi sono armonicamente equilibrati in funzione del tipo di vita:

  • Il tatto è diffuso su tutta la superficie del corpo;
  • L’udito, talora di acutezza straordinaria, è di primaria importanza;
  • La vista non è tra i sensi più sviluppati, tranne nei Primati, dove assume primaria importanza: anche le dimensioni degli occhi variano dai più grandi delle specie notturne ai più piccoli di quelle acquatiche;
  • Peculiare è la capacità dei pipistrelli, dei Pinnipedi, dei Cetacei e di alcuni Roditori di produrre e percepire ultrasuoni (ecolocazione).

Conservazione
Cerca per stato
Search
Generic filters
Filter by Custom Post Type
La IUCN REDLIST, istituita nel 1948 è il più grande database di informazioni sullo stato di conservazione di ogni specie animale e vegetale del Pianeta. I dati tecnici e scientifici sono raccolti ed analizzati da molti di esperti zoologi e botanici che prestano parte del loro lavoro scientifico ad IUCN in maniera totalmente gratuita. GRAZIE!
lc
nt
vu
en
cr
ew
ex

Legenda
[NE] NOT EVALUATED:
Non è stata fatta nessuna valutazione
[LC] LEARN CONCERN:
A rischio relativamente basso di estinzione
[NT] NEAR THREATENED:
Probabilmente diventerà vulnerabile
[VU] VULNERABLE:
Ad alto rischio di estinzione in natura
[EN] ENDANGERED:
A rischio molto elevato di estinzione in natura
[CR] CRITICALLY ENDANGERED:
A rischio estremamente elevato
[EW] EXTINCT IN THE WILD:
Sopravvive solo in cattività
[EX] EXTINCT:
Nessun individuo sopravvissuto

Per la gentile collaborazione, ringrazio la Natura e Oasi degli Animali Parco Faunistico La Torbiera Parco Safari delle Langhe Zoom Torino

Newsletter? Meglio Messenger!

Iscriviti!
Licenza Creative Commons
Animals In Black di Gian Luca Partengo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://animalsinblack.it.
x Shield Logo
This Site Is Protected By
The Shield →